Discesa al Limbo

Sample Drop Down Module

This is an example of a module published to the drop_down row. This row contains 6 modules. To enable the drop down simple publish any module to any of the drop_down_x positions.
Open Panel

Discesa al Limbo

 

Questo affresco della Discesa di Cristo al Limbo, noto anche come il Tormento dell'Inferno, e in Oriente come Anastasis, è stato scoperto nel 1868. E 'stato l'ultimo affresco  trovato da don Mullooly nei suoi scavi della basilica del IV secolo.

L'affresco raffigura il Signore Gesù Cristo dopo la sua morte, circondato dalla gloria e portando la sua croce come uno standard, scende negli Inferi per salvare le anime di coloro che erano morti prima della sua venuta. Egli calpesta un demone che, tra le lingue di fuoco, ha preso possesso del piede di Adamo. La scena celebra la vittoria del Signore sopra le catene della morte e il potere del diavolo.

A sinistra e separato dalla scena principale da una colonna tortile vi è un dipinto di una figura che porta un libro dei Vangeli. La sua barba e cappuccio decorato indicano che egli è un monaco orientale.

L'affresco sembra essere stato parte del monumento funebre di questo monaco che fu sepolto qui. La posizione e il carattere della tomba, corrispondente come fa con i conti contemporanei suo funerale nella Basilica di San Clemente, ha recentemente portato gli studiosi a proporre che questa è la tomba originale e il ritratto di san Cirillo, apostolo degli Slavi.

In collaborazione con i Padri Domenicani irlandesi, l'affresco è stato restaurato nel 2005 dall'Istituto Centrale per il Restauro, grazie alla generosità della Fondazione Paola Droghetti.